side-area-logo
Arte

Colpire la coscienza, scuotere le emozioni e raggiungere le stanze segrete dell’anima.

Image
Collettivo Sbucciaginocchi ``Gli avvenimenti che stravolgono proprio tutto``
Area 1
``Gli avvenimenti che stravolgono proprio tutto``
Esposizione di lavori di microeditoria e autoproduzione
Giovedì 24 agosto Venerdì 25 agosto e sabato 26 agosto
Collettivo Sbucciaginocchi ``Gli avvenimenti che stravolgono proprio tutto``
Area 1
``Gli avvenimenti che stravolgono proprio tutto``
Esposizione di lavori di microeditoria e autoproduzione
Giovedì 24 agosto Venerdì 25 agosto e sabato 26 agosto
Image
Mostra fotografica e testuale a cura di Sos Mediterranee
Testimonianze scritte di migranti e foto raccolte sulla nave Aquarius, le “Mappe mentali” realizzate a bordo dell’Aquarius dal fotografo Andrea Kunkle
Mostra fotografica e testuale a cura di Sos Mediterranee
Testimonianze scritte di migranti e foto raccolte sulla nave Aquarius, le “Mappe mentali” realizzate a bordo dell’Aquarius dal fotografo Andrea Kunkle
Image
Mostra fotografica di Davide Buscaglia “Prima degli occhi”
Lo sguardo, gli occhi, sono tra le principali modalità attraverso le quali esprimiamo qualcosa di noi e del nostro stato d'animo. Può essere diretto verso l'esterno e verso l'interno. Cosa accade se di fronte a noi incontriamo volti con gli occhi chiusi? Lo sguardo per esistere ha bisogno degli occhi? Questa serie di ritratti, che nel tempo si arricchisce di volti, si pone come obiettivo quello di affrontare questi aspetti e portare in superficie le dinamiche che si attivano automaticamente quando entriamo in relazione e incontriamo la presenza di uno sguardo attraverso la sua assenza.
Mostra fotografica di Davide Buscaglia “Prima degli occhi”
Lo sguardo, gli occhi, sono tra le principali modalità attraverso le quali esprimiamo qualcosa di noi e del nostro stato d'animo. Può essere diretto verso l'esterno e verso l'interno. Cosa accade se di fronte a noi incontriamo volti con gli occhi chiusi? Lo sguardo per esistere ha bisogno degli occhi? Questa serie di ritratti, che nel tempo si arricchisce di volti, si pone come obiettivo quello di affrontare questi aspetti e portare in superficie le dinamiche che si attivano automaticamente quando entriamo in relazione e incontriamo la presenza di uno sguardo attraverso la sua assenza.
Image
Mostra We need to pass
We need to pass è una chiamata agli artisti. Il progetto nasce dall'esigenza di raccontare con nuovi mezzi l'odissea dei migranti che si scontrano con le frontiere europee. Le potenzialità dell’arte come mezzo espressivo e comunicativo vanno sfruttate per informare, far riflettere, smuovere dall’inazione, arrivare a tutti e tutte. Gli artisti usino la creatività per dire la loro! Alla continua ricerca di illustratori, pittori, scenografi, fotografi, poeti, scrittori, scultori... professionisti e non, chiunque abbia voglia di partecipare!
Mostra We need to pass
We need to pass è una chiamata agli artisti. Il progetto nasce dall'esigenza di raccontare con nuovi mezzi l'odissea dei migranti che si scontrano con le frontiere europee. Le potenzialità dell’arte come mezzo espressivo e comunicativo vanno sfruttate per informare, far riflettere, smuovere dall’inazione, arrivare a tutti e tutte. Gli artisti usino la creatività per dire la loro! Alla continua ricerca di illustratori, pittori, scenografi, fotografi, poeti, scrittori, scultori... professionisti e non, chiunque abbia voglia di partecipare!
Image
Mostra “Tempo scolpito” di Giancarlo Bonini
Giancarlo Bonini è un artista appassionato di astronomia che è riuscito a coniugare le sue due passioni: l'astronomia e la scultura, creando opere originali che sono anche degli strumenti astronomici. Con lo studio del Sole e delle ombre, il suo progetto Tempo Scolpito travalica l'ambito scientifico e la materialità della meccanica celeste par approdare ad un approccio che integra scienza e poesia. Il tempo come movimento, con le sue ombre trascina tutte le persone in una danza ogni giorno diversa ed irripetibile.
Mostra “Tempo scolpito” di Giancarlo Bonini
Giancarlo Bonini è un artista appassionato di astronomia che è riuscito a coniugare le sue due passioni: l'astronomia e la scultura, creando opere originali che sono anche degli strumenti astronomici. Con lo studio del Sole e delle ombre, il suo progetto Tempo Scolpito travalica l'ambito scientifico e la materialità della meccanica celeste par approdare ad un approccio che integra scienza e poesia. Il tempo come movimento, con le sue ombre trascina tutte le persone in una danza ogni giorno diversa ed irripetibile.
Image
Da Giovanni ad Amal - ``un percorso a fumetti dalla legalità alla giustizia``
Partendo dalla memoria delle vittime di mafia, ragionando sul significato di giustizia e legalità, non si può che incappare nei legami tra interessi criminali ed interessi a mantenere nell’illegalità I migranti. Questo il percorso di crescita del progetto “Per questo mi chiamo Giovanni – un fumetto per la legalità”, che nasce dalla collaborazione tra Libera Presidio ponente savonese e La Bottega del Mondo di Finale – Loano.
Da Giovanni ad Amal - ``un percorso a fumetti dalla legalità alla giustizia``
Partendo dalla memoria delle vittime di mafia, ragionando sul significato di giustizia e legalità, non si può che incappare nei legami tra interessi criminali ed interessi a mantenere nell’illegalità I migranti. Questo il percorso di crescita del progetto “Per questo mi chiamo Giovanni – un fumetto per la legalità”, che nasce dalla collaborazione tra Libera Presidio ponente savonese e La Bottega del Mondo di Finale – Loano.
Image
Mostra di Valentina Billetta “Inchiostro libero”
Valentina Biletta, si occupa da quasi vent’anni di illustrazione per l’infanzia e laboratori d’arte per bambini. Ha illustrato per varie case editrici italiane tra cui Feltrinelli, Garzanti, De Agostini, Il Sole24Ore. Tiene corsi di aggiornamento per insegnanti ed educatori, proponendo varie tecniche artistiche, attività creative con materiali di riuso e tecniche di stampa. In questo momento segue un progetto di laboratori di incisione presso la casa di reclusione di Alessandria
Mostra di Valentina Billetta “Inchiostro libero”
Valentina Biletta, si occupa da quasi vent’anni di illustrazione per l’infanzia e laboratori d’arte per bambini. Ha illustrato per varie case editrici italiane tra cui Feltrinelli, Garzanti, De Agostini, Il Sole24Ore. Tiene corsi di aggiornamento per insegnanti ed educatori, proponendo varie tecniche artistiche, attività creative con materiali di riuso e tecniche di stampa. In questo momento segue un progetto di laboratori di incisione presso la casa di reclusione di Alessandria
Image
Mostra di Paola Cannatella - La sposa Yemenita
Tavole tratte dal volume sullo Yemen realizzato insieme a Laura Silvia Battaglia, giornalista di reportage
Mostra di Paola Cannatella - La sposa Yemenita
Tavole tratte dal volume sullo Yemen realizzato insieme a Laura Silvia Battaglia, giornalista di reportage
Image
Mostra fotografica a cura di Luca Saggin ”the first & le dernier``
The First & le dernier
Fotogramma iniziale. Fotogramma finale. Nel mezzo, nulla. O meglio: nulla di visibile, tutto di immaginabile.

Mostra fotografica a cura di Luca Saggin ”the first & le dernier``
The First & le dernier
Fotogramma iniziale. Fotogramma finale. Nel mezzo, nulla. O meglio: nulla di visibile, tutto di immaginabile.

Image
Mostra fotografica “Il Kurdistan che (non) esiste``
Find the Cure
Una mostra fotografica che si distacca dagli schemi classici. Occhi che appartengono a due persone diverse: Suaad Saed, una bambina di 11 anni che vive all'interno di un campo profughi nel Kurdistan iracheno con tutta la sua famiglia, e, dall’altra parte Parwin, una donna che, con la sua associazione olandese “Stiching Parwin” si occupa di portare aiuti umanitari ai campi profughi nel Kurdistan Iracheno. Entrambe hanno molto da raccontare attraverso le loro foto.
Mostra fotografica “Il Kurdistan che (non) esiste``
Find the Cure
Una mostra fotografica che si distacca dagli schemi classici. Occhi che appartengono a due persone diverse: Suaad Saed, una bambina di 11 anni che vive all'interno di un campo profughi nel Kurdistan iracheno con tutta la sua famiglia, e, dall’altra parte Parwin, una donna che, con la sua associazione olandese “Stiching Parwin” si occupa di portare aiuti umanitari ai campi profughi nel Kurdistan Iracheno. Entrambe hanno molto da raccontare attraverso le loro foto.
Image
Mostra audio-fotografica “mamma vado a vivere in Italia”
Find the cure
Un mostra interattiva che racconta il viaggio affrontato dei migranti per arrivare in Italia. Un percorso sia visivo che di ascolto per capire a fondo l’importanza delle loro testimonianze. Storie, età, culture, nazionalità e professioni diverse accomunate da un unico presente: l’Italia.
Mostra audio-fotografica “mamma vado a vivere in Italia”
Find the cure
Un mostra interattiva che racconta il viaggio affrontato dei migranti per arrivare in Italia. Un percorso sia visivo che di ascolto per capire a fondo l’importanza delle loro testimonianze. Storie, età, culture, nazionalità e professioni diverse accomunate da un unico presente: l’Italia.
Image
Mostra “rumori di fondo” a cura del Collettivo Askavusa di Lampedusa
Find the Cure
Una raccolta di oggetti ritrovati tra i resti delle barche naufragate alle rive di Lampedusa. Oggetti che raccontano la storia delle singole persone, come le musicassette, scarpe, lettere scritte a mano.
Oggetti che spesso vengono buttati via ma ai quali invece il Collettivo Askavusa ha deciso di dare una voce, spezzando il silenzio sulle storie dei migranti.
Mostra “rumori di fondo” a cura del Collettivo Askavusa di Lampedusa
Find the Cure
Una raccolta di oggetti ritrovati tra i resti delle barche naufragate alle rive di Lampedusa. Oggetti che raccontano la storia delle singole persone, come le musicassette, scarpe, lettere scritte a mano.
Oggetti che spesso vengono buttati via ma ai quali invece il Collettivo Askavusa ha deciso di dare una voce, spezzando il silenzio sulle storie dei migranti.
Image
Arte Migrante
“Arte Migrante” è una realtà che si anima di momenti artistici informali con l’intento di creare spazi di inclusione sociale attraverso l’arte.
Quando l’espressione di sé si misura con l’incontro tra persone provenienti da diversi Paesi con la volontà di vincere il pregiudizio e riconoscere nell’Altro il valore della diversità, è allora che l’arte si può fare vettore di messaggi capaci di parlare attraverso un “linguaggio universale” di accoglienza, dialogo e inclusione.
Arte Migrante
“Arte Migrante” è una realtà che si anima di momenti artistici informali con l’intento di creare spazi di inclusione sociale attraverso l’arte.
Quando l’espressione di sé si misura con l’incontro tra persone provenienti da diversi Paesi con la volontà di vincere il pregiudizio e riconoscere nell’Altro il valore della diversità, è allora che l’arte si può fare vettore di messaggi capaci di parlare attraverso un “linguaggio universale” di accoglienza, dialogo e inclusione.
Image
Caravan Stage
Tutti I giorni dalle 17:00 alle 21:00, Live painting ZenoNan e Caos 734, Live session: Sbrenetti click
Caravan Stage
Tutti I giorni dalle 17:00 alle 21:00, Live painting ZenoNan e Caos 734, Live session: Sbrenetti click
Image
Mostra a cura di SOS Mediterranee
Testimonianze scritte di migranti e foto raccolte sulla nave Aquarius, le ``mappe mentali`` realizzate a bordo dell'Aquarius dal fotografi Andrea Kunkle
Mostra a cura di SOS Mediterranee
Testimonianze scritte di migranti e foto raccolte sulla nave Aquarius, le ``mappe mentali`` realizzate a bordo dell'Aquarius dal fotografi Andrea Kunkle
Image
Mostra d'arte della classe 4BA 2017
Corridoio
Il reale futuro della nostra Terra potrebbe risultare assai drammatico se proseguiamo le strade seguite fino ad ora. Come possiamo cambiare qualcosa se la base del pensiero rimane come prima? Venite a vedere le nostre risposte!
Mostra d'arte della classe 4BA 2017
Corridoio
Il reale futuro della nostra Terra potrebbe risultare assai drammatico se proseguiamo le strade seguite fino ad ora. Come possiamo cambiare qualcosa se la base del pensiero rimane come prima? Venite a vedere le nostre risposte!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi